Fai come il gambero!

Non riesci a raggiungere i tuoi obiettivi?
Oggi ti svelo una strategia preziosa per ottenere più facilmente ciò che desideri!

Se sei stanco e amareggiato di non raggiungere i tuoi obiettivi, metti subito in pratica la strategia che ti racconto oggi!

Per definire al meglio i tuoi obiettivi, e per realizzarli poi davvero, fai come il gambero, e cioèprocedi all’indietro!

Siamo abituati a pensare che per raggiungere un obiettivo, un sogno, un desiderio, dobbiamo partire dal primo passo (chiamiamolo A) e poi compiere tanti altri passi (chiamiamoli B, C, D…) per arrivare alla fine al nostro traguardo, che possiamo chiamare Z.

Nulla di sbagliato in questo metodo: è però piuttosto lento e non sempre funziona. 

Considera  A, B, C, D… gli step strumentali per arrivare all’obiettivo finale Z. Cosa capiterebbe se provassimo a procedere come fa il gambero, cioè all’indietro, da Z verso A, invece che in avanti, come abbiamo fatto finora?

Scopriamolo insieme!

COME SUDDIVIDERE GLI OBIETTIVI FINALI IN OBIETTIVI STRUMENTALI: LA STRATEGIA DEL GAMBERO

Sono 3 i passi per suddividere il tuo Obiettivo Finale (il macro-obiettivo) in obiettivi più piccoli (micro-obiettivi, od Obiettivi strumentali) per rendere sempre più concreto ciò che desideri:

1. Procedi all’indietro, immaginando il giorno in cui avrai raggiunto il tuo Obiettivo, e calati totalmente in quella scena, ne sei il protagonista! Che cosa starai ascoltando in quel momento? Cosa ci sarà attorno a te, che ti farà capire di aver raggiunto il tuo obiettivo? Ascolta tutto, osserva tutto, suoni, rumori, colori, persone, sensazioni: mentre starai immaginando, il tuo cervello inizierà a costruire questa realtà per te.

2. Ora, mentre sei immerso nelle magnifiche sensazioni che ti avvolgeranno quando avrai raggiunto ciò che desideri, fai un passo all’indietro, e cioè chiediti: perché si verifichino questi eventi, che cosa è necessario che accada immediatamente prima? Quali sono le condizioni che dovranno verificarsi un giorno prima, una settimana prima, perché tu possa giungere a quella realizzazione? Ciò che vedrai sarà proprio il micro-obiettivo immediatamente precedente che ti sarà indispensabile raggiungere per approdare poi a quello macro, l’Obiettivo finale.

3. Procedi così all’indietro, a ritroso nel tempo, dal giorno in cui starai stringendo il tuo Obiettivo tra le mani, fino al giorno in cui ti trovi ora.

PENSI CHE SIA FACILE A DIRSI, MA DIFFICILE A FARSI? TI FACCIO UN ESEMPIO CHE TI SPINGERÀ SUBITO AD AGIRE!

Immagina un maratoneta, il cui obiettivo finale è percorrere i suoi 42 km nel minor tempo possibile. 

Il giorno immediatamente precedente alla gara, che cosa si dovrà verificare perché lui possa tagliare successivamente il traguardo? 

Probabilmente dovrà avere attorno a sé le persone del suo team (e quindi un micro-Obiettivo potrà essere quello di scegliere le persone più funzionali al raggiungimento del suo Sogno), dovrà riposarsi adeguatamente prima dello sforzo finale (altro micro-Obiettivo potrà essere quello di imparare a gestire le fasi di riposo prima e dopo la performance atletica), dovrà mangiare in maniera funzionale per il suo corpo e lo stato fisico che starà preparando (e un altro micro-Obiettivo potrà essere quello di studiare un regime alimentare perfettamente funzionale al suo scopo, che vari a seconda dei giorni di allenamento, di riposo, e di quello della gara), e avanti così.

Il maratoneta del nostro esempio avrà quindi suddiviso il suo grande Obiettivo in Obiettivi più piccoli (e in quanto tali, più facilmente raggiungibili), che gli daranno concretamente fiducia, inanellati uno dopo l’altro, nell’essersi preparato al meglio per raggiungere lo stato desiderato.

Si chiederà dunque poi: che cosa dovrà avvenire la settimana immediatamente precedente alla gara, perché io possa tagliare il traguardo quel giorno nel migliore dei modi?

Ed elencherà tutto ciò di cui avrà bisogno, e i passi per raggiungerlo.

Procederà così a ritroso nel tempo, fino a trovarsi al giorno esatto in cui ha preso in mano carta e penna (e scarpe da corsa!) per raggiungere il suo Sogno. Si ritroverà con una tabella di marcia di tutti gli step micro-Obiettivi necessari a livello strumentale per raggiungere il suo Obiettivo finale, e giorno dopo giorno si attiverà per la loro realizzazione.

Sei pronto a mettere in campo la strategia del gambero che ti ho raccontato oggi? Provala e raccontami poi come sta andando, cliccando sul pulsante qui sotto!

Ti aspetto, allenati a fare come il gambero e ricorda: ciò che ami è l’unica cosa che conta!

La tua Coach,

Natascia

P.S. Trovi tante altre strategie utili per raggiungere i tuoi obiettivi nel mio libro “NO LIMITS”. Lo trovi in tutte le librerie e qui!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *