L’Ipnosi funziona davvero? 5 cose che devi sapere se pensi che con te l’Ipnosi non funzioni!

Se l’ipnosi ti ha sempre affascinato , ma pensi che con te non funzioni…ho qualcosa di importante da dirti!

Ieri una persona mi ha raccontato come avesse già provato una sessione di Ipnosi in passato e di come ne fosse rimasta delusa. Si aspettava di vivere un’esperienza importante, qualcosa di forte, un cambiamento significativo, ma nulla di questo era avvenuto. L’Ipnosi, ha concluso, su di lei non ha funzionato.

Poi ha incontrato me, per caso, sul web. Ha letteralmente divorato tutte le risorse gratuite presenti sul mio sito (e tu, lo hai fatto? 😉) e, ovviamente, si è imbattuta nel mio amore sconfinato per l’Ipnosi.

Così mi ha scritto, mi ha raccontato di sé, di come vorrebbe migliorare se stessa, di come vorrebbe risolvere dei blocchi che non la fanno vivere appieno, ma… “Natascia, con me l’Ipnosi non funziona, come facciamo?”
 
Abbiamo parlato a lungo e le ho raccontato 5 principi fondamentali da ricordare, che oggi condivido anche con te, se pensi di essere difficilmente ipnotizzabile:
5 COSE CHE DEVI SAPERE SE PENSI CHE CON TE L’IPNOSI NON FUNZIONI!
 
1. L’Ipnosi funziona con tutti (sotto ti preciso le eccezioni), per il semplice fatto che siamo vivi e che lo stato di trance è in realtà uno stato molto naturale e che sperimentiamo già spontaneamente (spesso senza saperlo) diverse volte al giorno;
 
2. i casi in cui l’Ipnosi non funziona o è comunque sconsigliabile sono quelli nei quali la persona ha subìto un danno cerebrale (ho purtroppo approfondito molto l’argomento: mio papà è mancato a seguito di importanti danni cerebrali) o non è in condizioni cliniche nelle quali un Ipnotista possa operare in massima sicurezza;
 
3. non esistono persone difficilmente ipnotizzabili, esistono invece diversi livelli di profondità di trance alle quali si può giungere, e spesso dipende più dalla tecnica di induzione ipnotica utilizzata dal professionista Ipnotista, che non da quanto il soggetto sia portato a scendere in trance o meno;

4. l’Ipnotista professionista sa scegliere la tecnica ipnotica migliore per ciascun soggetto e per ciascun caso nelle specifico, a seconda dell’obiettivo o del risultato che si vuole raggiungere. A ogni persona, l’Ipnotista giusto, con la tecnica giusta!

5. Come amo ripetere, l’Ipnosi “funziona perché funziona”. Non è una questione di predisposizione personale, di attitudine personale del soggetto, di facilità o difficoltà ad essere ipnotizzati, di fiducia verso il fatto di riuscire a entrare in trance o di sapersi/volersi affidare davvero al proprio professionista. L’Ipnosi “funziona perché funziona” (dentro a questa frase c’è tutto un mondo… te ne parlerò più avanti!).
Ora che hai chiari dentro di te questi 5 punti fondamentali, se ti senti pronto per il tuo primo vero incontro con l’Ipnosi, se vuoi superare quei limiti che ancora ti tengono a terra e non ti fanno vivere davvero, sai cosa fare!

Scrivimi su [email protected], raccontami di te, in quale situazione ti trovi e dove invece vorresti arrivare, e fisseremo una telefonata gratuita per comprendere come lavorare insieme.

Scegliere di dedicarti una sessione di Ipnosi sarà, vedrai, un grande gesto di amore verso te stesso e, ricordalo sempre: ciò che ami è l’unica cosa che conta!
 
Ti aspetto,

la tua Coach Natascia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *